martedì 3 aprile 2012

Tartufi bianchi in inverno

La vita del grande chef Auguste Escoffier è raccontata in questo romanzo mescolando ricordi privati, personaggi celebri, episodi storici. Il filo conduttore di tutto questo è ovviamente il cibo.
L'autrice tratteggia in maniera lieve ed inedita la Parigi di fine Ottocento, che fa da sfondo alla vita appassionata e sregolata di Escoffier. Egli con la sua abilità di chef riesce a conquistare sua moglie ma allo stesso tempo la sua passione per il cibo lo porta ad una vita complicata, sempre alla ricerca di nuovi sapori, nuove idee e nuovi traguardi.
Il ritratto che ne viene fuori è forte e malinconico, e le descrizioni delle pietanze preparate da Escoffier ci fanno credere di essere lì con lui in quel momento.

Nicole Mary Kelby, Tartufi bianchi in inverno, Frassinelli 2012.