lunedì 3 febbraio 2014

La pentola di ghisa (arrosto di vitello, patate e chi più ne ha più ne metta)

Avrei dovuto farlo tanto tanto tempo fa: comprare una pentola di ghisa!
In questo periodo (se date un'occhiata ogni tanto al blog l'avrete capito) mi piace concentrarmi su cibi rustici, consolatori (il termine comfort food in questo caso calza a pennello). E per prepararli non c'è niente di meglio di una pesante pentola di ghisa.
Ho provato per prima cosa le patate al forno (deliziose! ma il merito l' era senza dubbio anche della ricetta di Delia Smith), poi mi sono buttata su un arrosto di vitello con i piselli. Il sapore era delizioso e la carne si tagliava senza bisogno del coltello.
Scrivo giusto qualche indicazione per la preparazione dell'arrosto, che comunque è quanto di più semplice possa esistere.

un pezzo di coscia di vitello (provate anche con qualche altro taglio)
250g di piselli surgelati
mezza cipolla
due spicchi d'aglio
olio extravergine d'oliva
erbe di Provenza
una spruzzata di salsa worchester (del vino andrà bene lo stesso)
sale
pepe

Accendete il forno a 160°C. Mentre si scalda mettete sul fuoco la pentola di ghisa con un po' di olio e gli spicchi d'aglio schiacciati ma non sbucciati. Fate scaldare e insaporire l'olio poi togliete l'aglio.
Rosolate il pezzo di carne su tutti i lati, poi aggiungete la cipolla tritata. Sfumate con un po' di salsa worcester, salate e pepate il tutto, aggiungete una manciata abbondante di erbe di Provenza. Unite i piselli surgelati, salate anche quelli, coprite la pentola con il coperchio e infornate per un paio d'ore.

Nessun commento:

Posta un commento