martedì 13 maggio 2014

Pepi nella grande mela!

Come promesso non posso fare a meno di raccontare una serata davvero fuori dal comune.
A Manhattan, a due passi da Madison Square Park due triestini coraggiosi hanno aperto l'Osteria del Principe. Un ristorante italiano con un'attenzione particolare ai prodotti del Friuli Venezia Giulia.
Mentre mi trovavo a New York un ospite d'eccezione li ha raggiunti: Pepi S'Ciavo.
Se siete delle mie parti o se siete passati qualche volta da Trieste dovreste conoscerlo già, altrimenti provo a riassumervelo così: il Buffet da Pepi (meglio noto appunto come Pepi S'Ciavo, alla lettera Giuseppe lo Sloveno) è un locale nel centro della città che da tempo immemore prepara in maniera impeccabile il bollito. Meta immancabile per uno spuntino veloce, è una vera e propria istituzione. Rimando chi volesse approfondire la questione a questo bell'articolo di Dissapore.
Insomma, Pepi è arrivato nella grande mela per far assaggiare la sua porzina al grande pubblico e nessuno è rimasto deluso. In una bella serata accompagnata da buona musica, vini e birre italiane la sua caldaia ha deliziato ospiti di ogni nazionalità.
Se avete letto qualche post in questo blog, o se mi conoscete di persona almeno un po', sapete quanto io preferisca, se sono all'estero, provare la cucina del posto. Dirò di più, non vado proprio mai a mangiare nei ristoranti italiani all'estero. Però questa volta l'occasione era talmente surreale che non ho potuto esimermi, e ne è valsa la pena. Perché è stato un modo per chiarire che la cucina italiana non è fatta solo di pasta e risotto, ma che ci sono infinite varietà di piatti diversi in ciascuna città, ognuno con la sua storia e ognuno in grado di raccontare tanto del territorio dal quale proviene.

Nessun commento:

Posta un commento