martedì 24 giugno 2014

Scrivi come mangi

Io Dissapore l'adoro. Ci puoi trovare di tutto e io leggo i loro pezzi in continuazione. Oggi ci ho trovato questo: Scrivi come mangi. Che coniuga la mia passione per il cibo con la mia ossessione (fastidiosissima per qualcuno) per la grammatica.
Al di là del fatto che si dica barbecue o BBQ (le abbreviazioni poi mi fanno inorridire... leggere "olio evo" per esempio mi fa venire la pelle d'oca), mi ha divertita pensare a cosa ciascuno di noi possa intendere con questo termine. Io poi continuo timidamente ad usare la parola, antichissima per carità, "grigliata".
Sulla griglia ci metto di solito carne di maiale, marinata nei modi più svariati, in tutti i suoi tagli e, cosa tipica delle mie parti, i ćevapčići, piccole salsicce di carne tritata e speziata di origine balcanica. Non ho ancora mai provato a preparali da me, ma non si può dire cosa succederà in futuro.
I condimenti sempre presenti a tavola in queste occasioni sono senape e ajvar, una salsa a base di peperoni che può essere più o meno piccante. La cosa che mi interessa, leggendo e parlando con le persone, è scoprire, anche nel mondo della grigliata, come si declinino le diverse culture regionali italiane. Cosa si griglia in Veneto? cosa in Piemonte? quali sono i condimenti che si usano nel Molise o in Campania?

L'interrogativo comunque rimane: con il termine barbecue si intende genericamente la cottura alla griglia o ci si riferisce ad un determinato tipo di pietanze e con determinati condimenti importati per lo più dai paesi anglosassoni?

Nessun commento:

Posta un commento