domenica 7 settembre 2014

La mia Londra

la mia londra hornby
La mia passione per Londra e, perché no, per la cucina inglese mi hanno spinta a leggere questo libro, che è una via di mezzo tra un'autobiografia e una dichiarazione d'amore verso una città, ed un popolo, capace di ammaliare e accogliere chiunque arrivi con spirito curioso e profondo rispetto.
Simonetta Agnello Hornby racconta con gli occhi di una donna, immigrata negli anni sessanta dal sud dell'Italia, i luoghi del cuore di Londra. Con leggerezza e affetto guida il lettore nella storia e nelle trasformazioni della città, nelle abitudini dei londinese e alla scoperta di piccole perle nascoste che un turista potrebbe lasciarsi sfuggire.
Diversi passaggi sono dedicati alla cucina perché anche l'autrice, come me, ama i la tradizione culinaria britannica. E allora ecco che, a partire da un primissimo approccio con un semplice tramezzino (che sarà mai, potremmo dire) ci accompagna alla scoperta di ricette speciali (il pudding, l'arrosto, il bagel), mercati in cui la carne si vendeva all'asta, storie di pub rimasti intatti da centinaia di anni (come il George Inn, sulla Borough High Street o l'Old Cheshire, su Fleet Street).
Un'occasione per me per viaggiare davvero, nello spazio e nel tempo, in una città che amo, rimanendo, per il momento, seduta nel mio giardino.

Simonetta Agnello Hornby, La mia Londra, Giunti 2014.

Nessun commento:

Posta un commento