giovedì 30 ottobre 2014

Poche parole sul Salone del Gusto 2014

Anche quest'anno ero a Torino, in quel paradiso terrestre che è il Salone del Gusto. Sono tante le cose di cui vorrei scrivere ma da qualcosa bisogna pur incominciare.
Incomincio allora con qualche immagine che porterò con me a lungo: il racconto di chi mette anima e cuore in quello che fa, e affronta sacrifici che neanche immaginiamo per preservare i prodotti che hanno fatto e fanno ancora la storia della nostra terra; i progetti che nascono in tutto il mondo per fare sì che i governi inizino a prendere sul serio la questione della nutrizione, in tutte le sue sfaccettature; l'importanza dell'educazione alimentare perché i bambini diventino consumatori consapevoli; gli sforzi, l'ambizione e l'intelligenza di chi continua sempre ad innovare, creando nuove eccellenze tutte da scoprire; la fatica di chi vola dall'altra parte del mondo per far conoscere il proprio lavoro e il proprio paese; e ovviamente i sapori, quasi impossibili da raccontare.
Per oggi voglio limitarmi a questi pochi pensieri, ma un po' alla volta approfondirò questo e altro, è una promessa.

salone del gusto 2014

Nessun commento:

Posta un commento